Data odierna:9 Dicembre 2019
Banca dati RIPAM

Le banche dati RIPAM



Il progetto RIPAM (acronimo di Rlforma della Pubblica Amministrazione del Mezzogiorno) è un programma di riqualificazione della pubblica amministrazione, gestito da Formez PA – centro servizi, assistenza, studi e formazione per l’ammodernamento delle P.A.
Attraverso il Progetto RIPAM, Formez nel corso degli anni ha accumulato una vasta esperienza nella selezione del personale delle pubbliche amministrazioni, sia centrali che locali, e ha sperimentato e introdotto gradualmente diverse novità procedimentali, tutte volte ad accrescere la trasparenza, celerità ed economicità delle procedure selettive.

Le banche dati

Per questo motivo, nei concorsi pubblici si fa sempre più affidamento al progetto RIPAM per la gestione del concorso. Tra l’altro, sono state costituite numerose banche dati di quesiti da cui estrarre, al momento della selezione, i test a risposta multipla da sottoporre ai candidati.

I quesiti delle banche dati RIPAM, ciascuno con più alternative di risposta (generalmente da 3 a 5), mirano ad accertare la capacità di ragionamento del candidato, le sue conoscenze culturali e linguistiche, le sue competenze professionali specifiche per ciascun concorso.

Per agevolare la preparazione dei candidati e garantire maggiore trasparenza alla procedura concorsuale, in genere i quesiti che costituiscono la banca dati da cui saranno estratte le domande somministrate ai candidati in fase di selezione vengono pubblicati circa 20 giorni prima della prova. Normalmente sono pubblicate prima le domande senza indicazione della risposta esatta e, solo in un secondo momento la griglia delle risposte.
Non si tratta, però, di una regola fissa: in alcuni concorsi pubblici la banca dati o la griglia delle risposte esatte non sono state pubblicate.
Per verificare la presenza di una banca dati è sempre bene leggere il bando del concorso.

Il numero di quesiti somministrati in ogni test, a seconda delle procedure di selezione e dei profili professionali richiesti, può variare da 50 a più di 100; di conseguenza anche il tempo a disposizione varia notevolmente (generalmente si ha a disposizione meno di un minuto per quesito).

Anche il punteggio assegnato alle risposte è variabile: solitamente viene assegnato 1 punto alle risposte corrette, 0 punti alle risposte omesse e una penalità di alcuni decimi alle risposte errate (da -0,25 a -0,50).

I quesiti attitudinali delle banche dati RIPAM

Nei concorsi gestiti dal RIPAM, i quesiti logico-attitudinali sono suddivisi in macro-aree:

  • Area critico-verbale: appartengono all’area critico-verbale i quesiti finalizzati alla valutazione della padronanza linguistica dei candidati, ossia i quesiti volti a valutarne la proprietà di linguaggio, l’ampiezza del vocabolario e l’attitudine logico-linguistica. A loro volta, i quesiti appartenenti a tale area si classificano in quesiti di:
        • Comprensione verbale
        • Ragionamento verbale
        • Comprensione critico-verbale
  • Area logico-matematica. Appartengono a quest’area i quesiti finalizzati alla valutazione delle abilità di calcolo e dell’attitudine al ragionamento analitico dei candidati. I quesiti appartenenti a tale area sono suddivisi in:
        • Ragionamento numerico
        • Ragionamento numerico-deduttivo
        • Ragionamento critico-numerico
  • Ragionamento astratto e Abilità visiva. Appartengono a quest’area i quesiti finalizzati alla valutazione dell’attitudine di operare a diversi livelli mentali di analisi, di comprendere l’evoluzione di principi senza far uso del linguaggio, di individuare relazioni, differenze, mancanze in serie date, di possedere capacità di  concentrazione.

Le nuove tipologie di quesiti

Negli ultimi concorsi il RIPAM ha introdotto nelle banche dati nuove tipologie di quesiti di logica in aggiunta alle tipologie già esistenti. In particolare, i nuovi quesiti sono inquadrabili nelle seguenti macro-aree: Area critico-verbale e Area logico-matematica.

Area critico-verbale

Comprensione verbale

La classica tipologia di quesiti di comprensione verbale per anni somministrata dal RIPAM è quella relativa ai sinonimi. Nelle ultime banche dati, oltre a questa tipologia sono stati pubblicati quesiti su contrari e significato dei termini nel contesto.

Ragionamento verbale

La classica tipologia di quesiti di ragionamento verbale del RIPAM è quella relativa alle proporzioni verbali in configurazioni grafiche (proporzioni a croce).
Nelle ultime banche dati, oltre a questa tipologia sono stati introdotti quesiti su:

      • proporzioni verbali, sotto forma di proporzioni matematiche
      • analogie
      • inserzione di termini in testi incompleti
      • classificazioni concettuali

Ragionamento critico-verbale

La tipologia classica di quesiti di ragionamento critico-verbale per anni somministrata dal RIPAM è quella relativa alla comprensione di brani. Nelle ultime banche dati, oltre a questa tipologia sono stati pubblicati quesiti su:

    • sillogismi
    • implicazioni logiche
    • condizione sufficiente e/o necessaria
    • negazioni
    • relazioni di parentela

Area logico-matematica

Ragionamento critico-verbale

Oltre ai quesiti relativi alle serie numeriche, nelle ultime banche dati RIPAM, sono stati pubblicati quesiti su:

    • serie alfabetiche e serie alfanumeriche
    • abilità di calcolo, la cui risoluzione richiede metodi per velocizzare i calcoli
    • frazioni, percentuali e proporzioni
    • divisibilità, risoluzioni basate su minimo comune multiplo e Massimo Comun Divisore
    • medie
    • insiemi e ripartizioni
    • velocità/distanza/tempo
    • calcolo combinatorio
    • probabilità e tentativi

Sul nostro sito è disponibile una simulazione dei quiz relativi a ciascuna banca dati RIPAM per la preparazione ai diversi concorsi pubblici.

error: Contenuto protetto!