Data odierna:5 Aprile 2020
Economia politica

Economia Politica



L’economia politica è la scienza sociale che studia le attività umane in termini economici. Nello studio dell’economia politica si possono distinguere due sezioni:

  • microeconomia, che studia il comportamento delle singola unità economiche (consumatore, imprenditore, ecc..)
  • macroeconomia, che si occupa delle relazioni che intercorrono tra quantità globali o grandi aggregati (tutti i consumatori, tutti gli imprenditori, ecc.)

Oltre che per la preparazione all’esame universitario, il seguente quiz di economia politica è utile per la preparazione a diversi concorsi pubblici in ambito amministrativo, economico e finanziario.

Il quiz di economia politica presenta 15 domande a risposta multipla per l’autovalutazione e la preparazione dell’esame. Le domande del quiz di economia politica sono estratte casualmente da una banca dati con oltre 1000 domande, pertanto, ripetendo il test diverse volte, si incontreranno domande differenti.

 

Economia Politica

1 / 10

Si leggano le seguenti affermazioni circa la terminologia di base utilizzata nei mercati finanziari. 1. Un rating minore generalmente comporta che il titolo debba pagare un minore tasso di interesse. 2. I titoli che promettono pagamenti multipli prima della scadenza e un rimborso alla scadenza sono chiamati titoli con cedola.

2 / 10

Attività finanziarie che promettono un flusso di pagamenti certi in un dato periodo di tempo:

3 / 10

Per analizzare le conseguenze dell'applicazione di imposte sui beni bisogna conoscerne la terminologia e i meccanismi. Si leggano le affermazioni seguenti: 1 . Un'imposta che grava sulla spesa per l'acquisto di un bene è un'imposta indiretta. 2. L'accisa per ogni litro di benzina è un imposta indiretta ad valorem. Esse:

4 / 10

Nel linguaggio di tutti i giorni utilizziamo i termini "denaro", "moneta", "reddito", "ricchezza" etc. in modo abbastanza generico. Circa il significato economico dei termini finanziari si leggano le affermazioni seguenti: La ricchezza, in un preciso istante, ha un valore totale che è fisso, se ne può però modificare la composizione (per esempio, pagando una parte di mutuo con un assegno spiccato sul conto corrente ma, in un preciso momento, non si modificherebbe il valore). 2. Moneta è il termine utilizzato in economia per indicare le attività finanziarie che possono essere usate direttamente per acquistare beni. 3. La moneta include il circolante e i depositi di conto corrente (a fronte dei quali è possibile emettere assegni).

5 / 10

A un certo punto, quando il governo non è più in grado di rimborsare il debito, potrebbe decidere di diventare inadempiente. Come è denominato il procedimento con cui il debito esistente viene ridotto e la struttura a termine di tale debito viene modificata?

6 / 10

Esaminando le diverse strutture di mercato e le loro implicazioni per la curva di domanda fronteggiata dall'impresa, in concorrenza monopolistica essa sarà:

7 / 10

Bassi tassi d'interesse tenuti dalla banca centrale potrebbero rappresentare un problema?

8 / 10

I macroeconomisti di solito considerano due indicatori del livello dei prezzi o indici dei prezzi: il deflatore del Pil e l'indice dei prezzi al consumo. Considerando il primo aspetto si leggano le due seguenti affermazioni: 1. Il deflatore del Pil nell'anno t, Pt, è definito come il rapporto tra Pil nominale e Pil reale nell'anno t. 2. Il deflatore del Pil contiene informazioni in merito al prezzo medio della produzione, cioè dei beni finali prodotti nell'economia.

9 / 10

Anche qualora non colludano, nel decidere la propria strategia, gli oligopolisti devono comunque tener conto della probabile reazione dei concorrenti, analizzandone i comportamenti passati e formulando ipotesi a partire da questi. Esistono diversi modelli ciascuno basato su diverse ipotesi di base. Quale dei seguenti ipotizza che i rivali continueranno a mantenere il livello attuale di prezzo?

10 / 10

Una diminuzione della spesa autonoma provoca:

Il tuo punteggio è