Data odierna:20 Novembre 2019
Online Quiz

Veterinaria – AA 2016



Per poter accedere alla facoltà di Medicina Veterinaria è necessario superare un test di ingresso composto da 60 domande a risposta multipla.

Gli argomenti del quiz sono suddivisi in 5 materie:

  • cultura generale (n. 05 quesiti)
  • ragionamento logico (n. 25 quesiti)
  • biologia (n. 12 quesiti)
  • chimica (n. 12 quesiti)
  • fisica e matematica (n. 06 quesiti)

Di seguito troverete il test di ingresso ufficiale svolto nel 2016. Ogni domanda del quiz ha 5 risposte di cui solo una è corretta. Questo test di autovalutazione vi aiuterà a ripassare gli argomenti studiati. Inoltre su QuizAmmissione.it potrete esercitarvi sulla singole materie che compongono il test per migliorare e superare con facilità il test di ingresso per la facoltà di Medicina Veterinaria.

Domanda 1

In una camera a vuoto vengono lasciati cadere, da una distanza di 1 metro dal suolo e nello stesso istante, due oggetti di volume e massa diversi. Si può affermare che:




Domanda 2

Quale tra le seguenti configurazioni elettroniche esterne è tipica degli atomi F, Cl e Br, appartenenti al gruppo degli alogeni?




Domanda 3

Un’azienda per il trasporto urbano dispone di 77 mezzi tra autobus da 50 posti e pulmini da 20 posti. Gli autobus sono 57 e i pulmini sono 20. Tra i 77 mezzi, 22 sono quelli dotati di motore elettrico, mentre gli altri hanno motore diesel. Se i pulmini con motore diesel sono 15, quanti saranno gli autobus a motore diesel?




Domanda 4

Nel corso del secondo conflitto mondiale, quando fu annunciato l'armistizio tra il Regno d'Italia e gli anglo-americani?




Domanda 5

Un gruppo è costituito da 20 maschi con età media pari a 25 anni e da 10 femmine con età media pari a 37 anni. Qual è l’età media dell’intero gruppo?




Domanda 6

Quali numeri e quali lettere rimangono dopo aver tolto dalla seguente stringa le lettere che compongono la parola "FAVORI" e i numeri 3, 5, 7, 8?
"123456789ABCDEFGHILMNOPQRSTUVZ"




Domanda 7

Laura ha tre sorelle, Flavia, Sara e Alice, e due fratelli, Diego e Vincenzo. Si sa che:
I) Diego è il maggiore di tutti;
II) Vincenzo è più grande di Sara e Flavia (non necessariamente in quest'ordin ma più
piccolo di Laura e Alice (non necessariamente in quest'ordin.
In base alle informazioni precedenti è FALSO affermare che:




Domanda 8

Dall'incrocio tra due individui con genotipo Aa, quali genotipi e con quali probabilità si potranno avere in F1?




Domanda 9

Leggere il brano e rispondere a ogni quesito solo in base alle informazioni contenute (esplicitamente o implicitament nel brano e non in base a quanto il candidato eventualmente conosca sull’argomento.
Curare il diabete non è mai stato così semplice. Dall'ippocampo e dal bulbo olfattivo, nella parte frontale del cervello, si possono ricavare, in maniera molto semplice e poco invasiva, moltissime cellule staminali ancora non specializzate e quindi capaci di trasformarsi.
Queste cellule, una volta impiantate nel pancreas, diventano spontaneamente cellule beta in grado di controllare il livello di glucosio nel sangue e di produrre grandi quantità di insulina. E il gioco è fatto.
La ricerca, pubblicata sull'"EMBO Molecular Medicine Journal", è stata portata avanti dal team di Tomoko
Kuwabara dell'istituto AIST di Tsukuba. Lo studio è stato condotto su topi da laboratorio e, se dovesse risultare applicabile anche per l'uomo, costituirebbe la cura definitiva alla malattia che, ogni anno, uccide 200 milioni di persone in tutto il mondo.
"La scoperta di cellule staminali che si rinnovano illimitatamente fa crescere grandi aspettative per il loro uso
nella medicina rigenerativa. L'isolamento e la coltivazione di queste cellule, come risorsa rinnovabile di cellule beta, costituirebbe un incredibile passo avanti": è quanto hanno scritto Onur Basak e Hans Clevers, dell’istituto Hubrecht di ricerca e sviluppo delle cellule staminali, in un commento allo studio.
Lo scorso 12 gennaio è morto Ernest McCulloch, colui che dimostrò l'esistenza delle staminali insieme al suo collega James Till ed effettuò i primi esperimenti in laboratorio. Il suo lavoro ha rivoluzionato la biologia cellulare e la battaglia contro le leucemie.
Come dichiarò la Fondazione canadese delle cellule staminali in seguito alla sua morte, "gli scienziati di tutto il mondo possono considerarsi suoi eredi, e la sua influenza cresce parallelamente al progresso dei loro lavori".
(Valeria Dammicco, Il Quotidiano Italiano)
La ricerca di cui parla l'articolo, se dovesse risultare applicabile:




Domanda 10

In una scuola elementare, frequentata da 250 alunni, sono stati attivati due corsi pomeridiani. Si sa che 200 alunni frequentano il corso di spagnolo, 199 il corso di nuoto, 29 nessuno dei due corsi. Quanti alunni frequentano entrambi i corsi?




Domanda 11

La cromatina è:




Domanda 12

I processi del metabolismo energetico della cellula eucariotica si svolgono per la maggior parte:




Domanda 13

La distanza tra i punti di intersezione delle due rette x = 3 e y = –4 con gli assi misura:




Domanda 14

Il tessuto muscolare liscio:




Domanda 15

Individuare l'alternativa che completa logicamente la seguente frase: "Tutti i cittadini hanno pari ......... sociale e sono eguali davanti alla legge, senza ......... di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni ......... , di condizioni personali e sociali".




Domanda 16

La piccola Agnese sta giocando con 342 tessere quadrate di legno colorato, tutte delle stesse dimensioni. Costruisce con le tessere, affiancandole, il più grande quadrato possibile. Considerando il lato di ogni tessera come unità di misura u, quanto vale il perimetro del quadrato ottenuto?




Domanda 17

Quale dei seguenti organelli cellulari è responsabile della rielaborazione dei prodotti sintetizzati nella cellula (ad esempio legando una porzione glucidica alle protein?




Domanda 18

Quale tra le seguenti formule chimiche identifica lo ione carbonato?




Domanda 19

Una regola di elaborazione trasforma l'ottupla (8, 6, 4, 5, 2, 9, 1, 7) in (6, 8, 4, 5, 2, 9, 1, 7) e quest'ultima in (6, 4, 8, 5, 2, 9, 1, 7). Individuare l'ottupla successiva secondo la stessa regola.




Domanda 20

L'anione dicromato CrO4 2– si trasforma nel catione Cr3+ e in questa reazione l'atomo di Cr:




Domanda 21

Quali sono le principali macromolecole che costituiscono i virus?




Domanda 22

Quale differenza sussiste tra gli isotopi 18 e 16 dell'ossigeno?




Domanda 23

Individuare l'alternativa da scartare.




Domanda 24

Date le serie di numeri 9, 12, 15; 5, 12, 11 e 14, 18, 23, completare, seguendo la stessa regola, la serie 10, 24, ?, scegliendo il terzo elemento tra le alternative proposte di seguito.




Domanda 25

Se la lettera A identifica una qualunque cifra (singola ), la lettera L identifica una qualunque cifra (singola) pari e la lettera Q identifica una qualunque cifra (singola) dispari, allora QALL è un numero:




Domanda 26

Quale delle seguenti affermazioni sull'anafase è corretta?




Domanda 27

In che cosa consiste la massa atomica relativa di un atomo?




Domanda 28

Quando avviene il crossing over?




Domanda 29

In 500 mL di soluzione acquosa sono disciolti 36 g di glucosio (M.M. = 180 u). La molarità della soluzione è:




Domanda 30

L'energia cinetica di una moto di massa uguale a 300 kg che viaggia alla velocità di 6 m/s è pari a:




Domanda 31

Quale legame tiene uniti l'atomo di bromo e l’atomo di idrogeno nel composto HBr?




Domanda 32

Leggere il brano e rispondere a ogni quesito solo in base alle informazioni contenute (esplicitamente o implicitament nel brano e non in base a quanto il candidato eventualmente conosca sull’argomento.
Curare il diabete non è mai stato così semplice. Dall'ippocampo e dal bulbo olfattivo, nella parte frontale del cervello, si possono ricavare, in maniera molto semplice e poco invasiva, moltissime cellule staminali ancora non specializzate e quindi capaci di trasformarsi.
Queste cellule, una volta impiantate nel pancreas, diventano spontaneamente cellule beta in grado di controllare il livello di glucosio nel sangue e di produrre grandi quantità di insulina. E il gioco è fatto.
La ricerca, pubblicata sull'"EMBO Molecular Medicine Journal", è stata portata avanti dal team di Tomoko
Kuwabara dell'istituto AIST di Tsukuba. Lo studio è stato condotto su topi da laboratorio e, se dovesse risultare applicabile anche per l'uomo, costituirebbe la cura definitiva alla malattia che, ogni anno, uccide 200 milioni di persone in tutto il mondo.
"La scoperta di cellule staminali che si rinnovano illimitatamente fa crescere grandi aspettative per il loro uso
nella medicina rigenerativa. L'isolamento e la coltivazione di queste cellule, come risorsa rinnovabile di cellule beta, costituirebbe un incredibile passo avanti": è quanto hanno scritto Onur Basak e Hans Clevers, dell’istituto Hubrecht di ricerca e sviluppo delle cellule staminali, in un commento allo studio.
Lo scorso 12 gennaio è morto Ernest McCulloch, colui che dimostrò l'esistenza delle staminali insieme al suo collega James Till ed effettuò i primi esperimenti in laboratorio. Il suo lavoro ha rivoluzionato la biologia cellulare e la battaglia contro le leucemie.
Come dichiarò la Fondazione canadese delle cellule staminali in seguito alla sua morte, "gli scienziati di tutto il mondo possono considerarsi suoi eredi, e la sua influenza cresce parallelamente al progresso dei loro lavori".
(Valeria Dammicco, Il Quotidiano Italiano)
Onur Basak e Hans Clevers, a proposito della ricerca citata nell'articolo, pensano che:




Domanda 33

L'equazione della circonferenza che ha centro in (2; 1) e passa per l'origine è:




Domanda 34

Una pianta di pisello appartenente a una linea pura per semi lisci e verdi (RRyy) viene incrociata con una pianta di pisello appartenente a una linea pura per semi rugosi e gialli (rrYY). Quale dei seguenti genotipi si avrà nella generazione F1?




Domanda 35

Leggere il brano e rispondere a ogni quesito solo in base alle informazioni contenute (esplicitamente o implicitament nel brano e non in base a quanto il candidato eventualmente conosca sull’argomento.
Curare il diabete non è mai stato così semplice. Dall'ippocampo e dal bulbo olfattivo, nella parte frontale del cervello, si possono ricavare, in maniera molto semplice e poco invasiva, moltissime cellule staminali ancora non specializzate e quindi capaci di trasformarsi.
Queste cellule, una volta impiantate nel pancreas, diventano spontaneamente cellule beta in grado di controllare il livello di glucosio nel sangue e di produrre grandi quantità di insulina. E il gioco è fatto.
La ricerca, pubblicata sull'"EMBO Molecular Medicine Journal", è stata portata avanti dal team di Tomoko
Kuwabara dell'istituto AIST di Tsukuba. Lo studio è stato condotto su topi da laboratorio e, se dovesse risultare applicabile anche per l'uomo, costituirebbe la cura definitiva alla malattia che, ogni anno, uccide 200 milioni di persone in tutto il mondo.
"La scoperta di cellule staminali che si rinnovano illimitatamente fa crescere grandi aspettative per il loro uso
nella medicina rigenerativa. L'isolamento e la coltivazione di queste cellule, come risorsa rinnovabile di cellule beta, costituirebbe un incredibile passo avanti": è quanto hanno scritto Onur Basak e Hans Clevers, dell’istituto Hubrecht di ricerca e sviluppo delle cellule staminali, in un commento allo studio.
Lo scorso 12 gennaio è morto Ernest McCulloch, colui che dimostrò l'esistenza delle staminali insieme al suo collega James Till ed effettuò i primi esperimenti in laboratorio. Il suo lavoro ha rivoluzionato la biologia cellulare e la battaglia contro le leucemie.
Come dichiarò la Fondazione canadese delle cellule staminali in seguito alla sua morte, "gli scienziati di tutto il mondo possono considerarsi suoi eredi, e la sua influenza cresce parallelamente al progresso dei loro lavori".
(Valeria Dammicco, Il Quotidiano Italiano)
Da quale parte del cervello si possono ricavare cellule staminali?




Domanda 36

Tre marinai sbucciano un sacco di patate rispettivamente in 6, 8 e 12 ore. Quante ore impiegano a sbucciare insieme le patate di 33 sacchi?




Domanda 37

Quale funzione svolge l'rRNA?




Domanda 38

La formula generale R–O–R' è caratteristica:




Domanda 39

Nei dadi da gioco la somma dei numeri sulle facce opposte è sempre uguale a 7.
Giuseppe lancia tre dadi. Su due dei tre dadi escono i numeri 3 e 6. Quale numero sarà uscito sul terzo dado, sapendo che la somma delle tre facce a contatto del tavolo è pari a 7?




Domanda 40

Si definisce semiconservativa la replicazione del DNA in quanto:




Domanda 41

Da quale opera furono ispirate "Le ultime lettere di Jacopo Ortis" di Ugo Foscolo?




Domanda 42

Le ammine primarie e secondarie:




Domanda 43

La trascrizione del DNA produce:




Domanda 44

Lungo i lati di una piazzetta di forma rettangolare con lati pari a 45 metri e 75 metri si devono disporre dei platani, a intervalli regolari e tali da assicurare tra un albero e l’altro la massima distanza possibile, cosicché in ogni vertice della piazzetta vi sia un platano. A quale distanza l'uno dall'altro bisogna porre i platani?




Domanda 45

"Se i candidati si applicano, conseguiranno l'idoneità". Sulla base dell’affermazione precedente, quale delle seguenti affermazioni è vera?




Domanda 46

Due condensatori con capacità pari a 12 μF e 4 μF sono collegati in serie; essi equivalgono a un unico condensatore di capacità pari a:




Domanda 47

Quale dei seguenti composti è un elettrolita?




Domanda 48

La soluzione S1 è ipertonica rispetto alla soluzione S2, pertanto:




Domanda 49

Se 0,3 moli di CO2 occupano un volume pari a 6,72 litri, che volume occupa lo stesso
numero di moli di NO nelle stesse condizioni di temperatura e pressione?




Domanda 50

Il legame ionico è un legame:




Domanda 51

Cos'è l'atlante?




Domanda 52

Quando si parla di "omeostasi" ci si riferisce:




Domanda 53

Se in una doppia elica di DNA il contenuto di timina è pari al 34%, quale sarà la percentuale di citosina?




Domanda 54

Leggere il brano e rispondere a ogni quesito solo in base alle informazioni contenute (esplicitamente o implicitament nel brano e non in base a quanto il candidato eventualmente conosca sull’argomento.
Curare il diabete non è mai stato così semplice. Dall'ippocampo e dal bulbo olfattivo, nella parte frontale del cervello, si possono ricavare, in maniera molto semplice e poco invasiva, moltissime cellule staminali ancora non specializzate e quindi capaci di trasformarsi.
Queste cellule, una volta impiantate nel pancreas, diventano spontaneamente cellule beta in grado di controllare il livello di glucosio nel sangue e di produrre grandi quantità di insulina. E il gioco è fatto.
La ricerca, pubblicata sull'"EMBO Molecular Medicine Journal", è stata portata avanti dal team di Tomoko
Kuwabara dell'istituto AIST di Tsukuba. Lo studio è stato condotto su topi da laboratorio e, se dovesse risultare applicabile anche per l'uomo, costituirebbe la cura definitiva alla malattia che, ogni anno, uccide 200 milioni di persone in tutto il mondo.
"La scoperta di cellule staminali che si rinnovano illimitatamente fa crescere grandi aspettative per il loro uso
nella medicina rigenerativa. L'isolamento e la coltivazione di queste cellule, come risorsa rinnovabile di cellule beta, costituirebbe un incredibile passo avanti": è quanto hanno scritto Onur Basak e Hans Clevers, dell’istituto Hubrecht di ricerca e sviluppo delle cellule staminali, in un commento allo studio.
Lo scorso 12 gennaio è morto Ernest McCulloch, colui che dimostrò l'esistenza delle staminali insieme al suo collega James Till ed effettuò i primi esperimenti in laboratorio. Il suo lavoro ha rivoluzionato la biologia cellulare e la battaglia contro le leucemie.
Come dichiarò la Fondazione canadese delle cellule staminali in seguito alla sua morte, "gli scienziati di tutto il mondo possono considerarsi suoi eredi, e la sua influenza cresce parallelamente al progresso dei loro lavori".
(Valeria Dammicco, Il Quotidiano Italiano)
Nel pancreas, le cellule beta:




Domanda 55

La combustione dell'idrogeno in aria produce prevalentemente:




Domanda 56

Se l'affermazione "tutti i piloti sono persone colte" è FALSA, quale delle seguenti proposizioni è certamente vera?




Domanda 57

Per disidratazione degli alcoli si possono ottenere:




Domanda 58

Quali, tra i termini proposti, completano correttamente la seguente proporzione verbale?
camicia : X = Y : suola




Domanda 59

In una famiglia, da genitori con orecchie normali, nascono una figlia con orecchie deformi e un figlio con orecchie normali. Dopo aver stabilito che non si tratta di un carattere poligenico, né di una mutazione de novo, si può ipotizzare che:




Domanda 60

Qual è la concentrazione molare degli ioni OH in una soluzione acquosa 10–3 M di glucosio?




error: Contenuto protetto!