Data odierna:20 September, 2019
psicologia dell'apprendimento

Psicologia dell’apprendimento



Il D.L. n. 59 del 13 Aprile 2017  prevede che per l’accesso al Concorso Pubblico nazionale per Docenti Scuola Secondaria di primo e Secondo grado, occorrerà essere in possesso di almeno 24 CFU acquisiti nelle discipline antropo-psico-pedagogiche e nelle metodologie e tecnologie didattiche, di cui almeno sei crediti in tre dei  quattro seguenti ambiti disciplinari:

L’acquisizione dei CFU mancanti può essere conseguita presso una Università pubblica dopo aver superato un esame di valutazione, solitamente composto da un quiz a risposta multipla. Di seguito prenderemo in considerazione l’ambito di Psicologia dell’Apprendimento.

L’apprendimento è un processo che riguarda tutti gli esseri viventi ma non sempre con le stesse modalità, che segue percorsi non lineari e non sequenziali. La Psicologia dell’Apprendimento si occupa di studiare i processi dell’apprendimento e le principali teorie dello sviluppo cognitivo, non tralasciando alcuni dei disturbi specifici dei processi di apprendimento in età evolutiva (come per esempio la disgrafia, i problemi dell’attenzione, la discalculia e la dislessia). La Psicologia dell’Apprendimento è dunque un’analisi delle diverse forme dell’apprendimento per comprendere come operiamo le nostre scelte, la natura profondamente esperienziale dei processi di apprendimento e lo stretto legame che questi hanno con il contesto in cui l’individuo è inserito.

A seguire, 10 domande casuali di Psicologia dell’Apprendimento utilizzate nei quiz ufficiali rilasciati dalle diverse università per aiutare gli studenti a prepararsi correttamente al superamento del corso.

Il quiz si aggiorna automaticamente con nuove domande cliccando sull’apposito pulsante. In questo modo avrete la possibilità di esercitarvi con un quiz sempre diverso.

Domanda 1

Con l’utilizzo della rappresentazione iconica:




Domanda 2

Le abilità fino-motorie iniziano a svilupparsi a:




Domanda 3

Il bullismo è:




Domanda 4

All’interno della teoria della Gestalt, la Legge della Vicinanza afferma che:




Domanda 5

Dei bambini vengono messi di fronte ad un plastico composto da una montagna di colore marrone, da un’altra coperta di neve ed infine da una collina verde. Viene quindi chiesto al bambino - che vede il plastico da un certo lato - che cosa può vedere un osservatore che si trovi in un lato diverso dal suo. I risultati mettono in evidenza che i bambini piccoli tendono a generalizzare la propria esperienza percettiva. Indica rispetto a questo esperimento l’osservazione di commento che non ti sembra pertinente.




Domanda 6

Lo status di un membro del gruppo si riferisce:




Domanda 7

L-F-K sono tre scale fondamentali riconducibili al test:




Domanda 8

Nell’ambito dello sviluppo:




Domanda 9

La relazione tra insegnanti e genitori:




Domanda 10

La situazione che include lo stimolo, la risposta e il rinforzatore è detta:




Nuovo Quiz
error: Contenuto protetto!