Data odierna:23 Settembre 2020
tfa-sostegno primaria

TFA Sostegno – Infanzia e Primaria



Manca poco meno di un mese ai test per la selezione al corso di accesso per il TFA sostegno che si svolgeranno il 15 e 16 aprile 2019.

I test si svolgeranno in contemporanea in tutta Italia:

  • 15 aprile (di mattina per la Scuola dell’infanzia e di pomeriggio per la Scuola primaria);
  • 16 aprile (di mattina per la Scuola Secondaria di I grado e di pomeriggio per la Scuola secondaria di II grado).

Per superare il test non è previsto un punteggio minimo, come si può leggere nell’articolo 4, comma 3, del decreto n. 92/2019.

Saranno ammessi alle prove successive per accedere al TFA Sostegno un numero di candidati pari al doppio dei posti disponibili in ciascuna sede. Non è previsto un punteggio minimo per superare il test, per cui la soglia è variabile in ciascuna facoltà e dipende dal numero di posti, dalle persone che partecipano e soprattutto dal livello di preparazione dei concorrenti.

Chi supera il test a risposta multipla, accede alla prova scritta e orale secondo le modalità indicate da ciascun ateneo.

Il test sarà composto da domande di cultura generale e analisi del testo insieme a domande di competenze a livello socio-psico-pedagogiche e in riferimento all’organizzazione scolastica.

Il test per il sostegno presente sotto è composto da domande specifiche per la scuola dell’Infanzia e Primaria provenienti dai test ufficiali rilasciati dalle Università negli anni precedenti.

Inoltre, sul nostro sito, potrete trovare anche un test di cultura generale utile per la preparazione con tantissime domande, che non sono presenti nel seguente test. Le domande presenti nel test per il TFA Sostegno sono a risposta multipla di cui una sola è esatta.

 

TFA Sostegno – Infanzia E Primaria

1 / 25

Categoria: Antropologia

La divergenza:

2 / 25

Categoria: Metodologie e tecnologie didattiche

Il francese G. Mialaret, nel testo del 1976 intitolato Le scienze dell'educazione , propone un sistema di classificazione delle scienze dell'educazione. Il sistema comprende:

3 / 25

Categoria: Competenze didattiche

Nell'apprendimento autodiretto di Candy, lo studente, per regolare il proprio processo di apprendimento, NON deve:

4 / 25

Categoria: Pedagogia

L'osservazione è sempre selettiva, non nasce dal nulla, non si effettua nel vuoto perché:

5 / 25

Categoria: Competenze didattiche

La fase della medicalizzazione si colloca in un periodo temporale che va:

6 / 25

Categoria: Antropologia

L'idea di appartenere a un sè collettivo:

7 / 25

Categoria: Competenze didattiche

Le quattro fasi operative di costruzione del Profilo Dinamico Funzionale sono:

8 / 25

Categoria: C.D. Infanzia e Primaria

Secondo Daniel Goleman (1995) l'intelligenza emotiva ha a che fare con:

9 / 25

Categoria: Competenze didattiche

L'obiettivo è la concretizzazione di una parte delle finalità generali indicate nei programmi. In tal senso è importante che gli obiettivi siano:

10 / 25

Categoria: Competenze didattiche

L'itinerario scolastico dai tre ai quattordici anni abbraccia diverse tipologie di scuole ed è:

11 / 25

Categoria: C.D. Infanzia e Primaria

La fascia di età coperta dall’ICF-CY va:

12 / 25

Categoria: Psicologia apprendimento

L’eziologia dello sviluppo considera:

13 / 25

Categoria: Competenze didattiche

Gli adattamenti del calendario scolastico stabiliti dalle istituzioni scolastiche in relazione alle esigenze derivanti dal piano dell'offerta formativa, nel rispetto delle funzioni in materia di determinazione del calendario scolastico esercitate dalle Regioni, rientrano nell'autonomia:

14 / 25

Categoria: Metodologie e tecnologie didattiche

Si legga la seguente affermazione: «Una prova oggettiva di verifica degli apprendimenti deve essere in grado di fornire l’informazione che si vuole ottenere e solo quella». Questa affermazione richiama

15 / 25

Categoria: Competenze didattiche

Chi ha scritto il saggio L’espressione delle emozioni nell’uomo e negli animali (The Expression of Emotions in Man and Animals)?

16 / 25

Categoria: Psicologia apprendimento

I primi psicologi sperimentali si dedicarono allo studio di:

17 / 25

Categoria: C.D. Infanzia e Primaria

L'orario annuale delle attività educative per la scuola dell'infanzia si diversifica da un minimo di:

18 / 25

Categoria: Antropologia

Gli esseri umani hanno la percezione della finitezza delle cose:

19 / 25

Categoria: Metodologie e tecnologie didattiche

Solitamente la misurazione del valore aggiunto tiene conto di due livelli di variabili:

20 / 25

Categoria: Competenze didattiche

Quale, tra le seguenti alternative, NON costituisce un tratto caratteristico del pensiero creativo, secondo Joy Guilford?

21 / 25

Categoria: Competenze didattiche

In base alla Circolare Ministeriale 250/85 la certificazione viene denominata come:

22 / 25

Categoria: C.D. Infanzia e Primaria

L'art. 3 del d.lgs. 59/2004, fissa un orario annuale delle attività educative per la scuola dell'infanzia, che può variare tra un massimo e un minimo in funzione:

23 / 25

Categoria: Competenze didattiche

Gardner nel “Progetto sul potenziale umano” ha preso in considerazione moltissimi soggetti, tra questi gli idiot savants. Con questa espressione si fa riferimento:

24 / 25

Categoria: Pedagogia

Le fasi di preparazione per la realizzazione della procedura di tutoring sono:

25 / 25

Categoria: C.D. Infanzia e Primaria

Nel movimento delle scuole attive è significativa l'esperienza delle sorelle Agazzi. Nelle scuole agazziane la maestra si propone di favorire nei bambini la capacità:

Il tuo punteggio è