Data odierna:20 September, 2019
tfa-sostegno primaria

TFA Sostegno – Infanzia e Primaria



Manca poco meno di un mese ai test per la selezione al corso di accesso per il TFA sostegno che si svolgeranno il 15 e 16 aprile 2019.

I test si svolgeranno in contemporanea in tutta Italia:

  • 15 aprile (di mattina per la Scuola dell’infanzia e di pomeriggio per la Scuola primaria);
  • 16 aprile (di mattina per la Scuola Secondaria di I grado e di pomeriggio per la Scuola secondaria di II grado).

Per superare il test non è previsto un punteggio minimo, come si può leggere nell’articolo 4, comma 3, del decreto n. 92/2019.

Saranno ammessi alle prove successive per accedere al TFA Sostegno un numero di candidati pari al doppio dei posti disponibili in ciascuna sede. Non è previsto un punteggio minimo per superare il test, per cui la soglia è variabile in ciascuna facoltà e dipende dal numero di posti, dalle persone che partecipano e soprattutto dal livello di preparazione dei concorrenti.

Chi supera il test a risposta multipla, accede alla prova scritta e orale secondo le modalità indicate da ciascun ateneo.

Il test sarà composto da domande di cultura generale e analisi del testo insieme a domande di competenze a livello socio-psico-pedagogiche e in riferimento all’organizzazione scolastica.

Il test per il sostegno presente sotto è composto da domande specifiche per la scuola dell’Infanzia e Primaria provenienti dai test ufficiali rilasciati dalle Università negli anni precedenti.

Inoltre, sul nostro sito, potrete trovare anche un test di cultura generale utile per la preparazione. Le domande presenti nel test per il TFA Sostegno sono a risposta multipla di cui una sola è esatta.

Domanda 1

Joy Paul Guilford, Raymond Cattel, Hans Eysenk sono alcuni studiosi che:




Domanda 2

A norma del d.lgs. 59/2004, a quante ore ammonta l'orario annuale delle lezioni nella scuola primaria al fine di garantire l'esercizio del diritto-dovere all'istruzione e alla formazione?




Domanda 3

Paul Ekman, David Goleman e Klaus Scherer sono autori accomunati dal fatto di aver condotto studi:




Domanda 4

La legge 170/2010 in materia di disturbi specifici dell'apprendimento (DSA) ha tra le sue finalità quella di:




Domanda 5

In genere con l’espressione “riordino dei cicli scolastici” si intende:




Domanda 6

NON figura tra le finalità promosse dalla scuola dell'infanzia descritte dalle Indicazioni nazionali per il curricolo:




Domanda 7

Quale dei seguenti pedagogisti si è occupato in particolare del rapporto fra democrazia ed educazione?




Domanda 8

Quale, tra le seguenti alternative, indica un insieme di competenze che NON sono attivate dal gioco simbolico?




Domanda 9

Nel rendere il contesto di classe più adeguato alle situazioni problematiche:




Domanda 10

Sei cappelli per pensare è:




Domanda 11

Per aiutare il bambino a sviluppare l'autoconoscenza e la curiosità verso se stesso è utile far riferimento:




Domanda 12

In base al DPR 89/2009 sulla scuola dell’infanzia e del primo ciclo, la scuola primaria:




Domanda 13

Secondo Erikson, durante l'infanzia al bambino spetta il compito di:




Domanda 14

Qual è la funzione degli strumenti compensativi?




Domanda 15

L'obiettivo è la concretizzazione di una parte delle finalità generali indicate nei programmi. In tal senso è importante che gli obiettivi siano:




Domanda 16

Negli studi sull’intelligenza l’approccio cosiddetto funzionale:




Domanda 17

Nello sviluppo dei primi attaccamenti infantili è importante che:




Domanda 18

In merito all'insegnamento della lingua inglese nella scuola dell'infanzia è corretto affermare che:




Domanda 19

I test psicologici sono:




Domanda 20

La fascia di età coperta dall’ICF-CY va:




Nuovo Quiz
error: Contenuto protetto!